CapoVaticano

Home Su

Torre Marrana

I resti di una Torre di avvistamento

 

I SARACENI

Per secoli tutte le coste di Capo Vaticano-Ricadi furono oggetto di scorrerie da parte dei pirati Saraceni, che con le loro veloci Feluche arrivavano improvvisamente dal mare, sorprendendo la popolazione locale, incendiando , uccidendo e portando via le donne e i bambini per farne schiavie, finche’ nel XVI secolo il Vicere’ di Napoli fece erigere delle torri di avvistamento lungo le coste , per dare ai nativi, all’ avvistamento dei Saraceni, la possibilita’ di ritirarsi nell’ entroterra, e di qualcuna di queste torri ancora oggi e’ possibile vederne la struttura.

Parecchi usi folcloristici e leggende richiamano le incursioni dei predatori Saraceni, ed e’ in questo territorio che gli studiosi collocano l’ antico Portoercole.